Elia Kazan

America America

17.90

Per Stavros, giovane protagonista di questo romanzo costruito come una sceneggiatura, l’America è la terra del sogno, della libertà, delle possibilità. Schiacciato dalla persecuzione in Turchia, sogna un luogo in cui vivere felici, anche se il prezzo da pagare è un percorso impervio fatto di paure, povertà e umiliazione. Attuale oggi come allora, il sogno di un mondo libero al di là del mare è pieno di insidie ma privo di alternative. Stavros, che in America si farà chiamare John, proverà così a costruire una nuova vita.
America, America (primo romanzo di Kazan, da cui è poi l’autore stesso ha tratto l’omonimo film nel 1964) è uno dei testi più significativi dell’autore-regista-sceneggiatore, nato da genitori greci e poi trasferitosi in America, a New York, all’età di quattro anni.


| Scoppiano a ridere. È la prima, vera, genuina risata che sentiamo da Stavros da quando è partito da casa. Anche gli altri ridono. Tutti stanno ridendo. Gli otto ragazzi e il signor Agnostis scendono l’ultima passerella. Stavros è intesta. Cade in ginocchio e bacia la terra. Poi si rialza con un grande urlo di gioia. | E.K.

TRADUZIONE: Nicola Manuppelli
PAGINE: 124

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-221-0 Collana:

Elia Kazan (1909-2003). Elias Kazanjoglou, fondatore dell'Actor's Studio e vincitore di 5 Premi Oscar, è stato un regista di fama internazionale. Tra i suoi film più noti, Un tram che si chiama desiderio, Fronte del porto, La valle dell'Eden. I suoi romanzi sono indissolubilmente legati al suo percorso umano e artistico. Il compromesso è uscito per Mattioli 1885 nel 2007.