PROGETTI SPECIALI

MARK TWAIN OPERA OMNIA

CENTOTRENTACINQUE

John D. MacDonald

Cape Fear

16.00

Max Cady è appena uscito di prigione ed è pronto a calmare la sua sete di vendetta. Criminale violento e psicopatico, per quattordici anni ha fomentato il suo odio per Sam Bowden, l’avvocato che lo ha mandato dietro le sbarre.

Ora è tornato per vedersela col suo nemico, con la spaventosa idea di colpire la sua famiglia per distruggere lui.

Da questo romanzo mozzafiato – tradotto in passato in Italia con alcuni tagli – sono stati tratti due celebri film, l’ultimo dei quali, diretto da Martin Scorsese, vede l’incredibile interpretazione di Robert De Niro nella parte di Cady.

 

| Sentì il rombo di un camion sulla Route 18 e, quando svanì, il canto remoto di un cane in una fattoria lontana, sul versante opposto della valle. La notte era buia e il cielo era alto, e il mondo era un posto molto grande. E un uomo si sentiva quasi troppo piccolo, meschino e vulnerabile. | J. D. M.

 

TRADUZIONE DI: Nicola Manuppelli

PAGINE: 204

ISBN: 978-88-6261-690-4 Collana:
Share this product!

John Dann MacDonald (1916 – 1986) è stato uno scrittore di romanzi gialli e di suspense, molti dei quali ambientati in Florida. Autore di Cape Fear - Il promontorio della paura (1958), da cui sono stati tratti due film, è anche l’unico scrittore di thriller ad aver vinto il National Book Award. Kurt Vonnegut e Stephen King lo considerano un maestro e uno dei grandi autori della letteratura americana, al di là di ogni confine di genere.