Pierre Drieu La Rochelle

Una donna alla finestra

16.90

Una donna alla finestra Proposto per la prima volta ai lettori italiani, Una donna alla finestra è un romanzo dai toni classici che ricorda quelli del miglior D. H. Lawrence. Ambientato tra una Atene già diventata una grande città cosmopolita e gli assolati paesaggi della Grecia rurale, la vicenda prende il via dall’irruzione di un fuggiasco nella camera d’albergo di una giovane donna dell’alta società. Divisa fra i timori di un arresto e gli ardori di un’infatuazione, Margot cercherà prima un rifugio per il giovane, poi partirà con lui e un terzo incomodo per un lungo viaggio verso la salvezza. Un ménage à trois in cui politica e passione si confondono, in un vortice che porta alla follia.

 

 

| I tre amici si sedettero nell’angolo del ristorante dove s’appartavano i clienti abituali. Ferid, Melançour e Staalbaum erano occupati con due giovani americane di passaggio, ma subito non ebbero occhi che per Margot e per il loro fortunato rivale, che gongolava. Le americane si domandavano chi fosse quella coppia appena arrivata. “Lui chi è?” chiesero. “Il marchese Santorini, dell’ambasciata italiana. E la marchesa è un incanto, non è vero?” | P.D.L.R.

 

TRADUZINE: Olivia Rusconi Krzentowski

PAGINE: 208

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-646-1 Collana:

Pierre Drieu La Rochelle (1893-1945) Nato a Parigi da una famiglia di origine normanna, morì suicida da collaborazionista. Tornato dalle trincee della Grande Guerra, si diede alla letteratura, inventando il genere del saggio autobiografico, nel quale rientrano opere come Stato civile, e Il giovane europeo. È uno dei più grandi analisti della decadenza europea, a fianco di Dostoevskij, Spengler e Céline. Da questo romanzo nel 1976 è stato tratto il film di Pierre Granier-Deferre con Romy Schneider, Philippe Noiret e Victor Lanoux.