Mark Twain

Favole erudite per vecchi bambini

10.00

Questa raccolta conferma la qualità eccellente dell’infinito catalogo di Mark Twain. Tra i racconti Romanzo medievale, in cui l’autore, volendosi cimentare con una pagina “gotica”, a un certo punto s’arrende perché s’è talmente ingarbugliato nella trama da non sapersene più districare, lasciando il lettore con un palmo di naso. Il compianto Benjamin Franklin, disegna il tormento di ogni bambino americano di fronte al modello inimitabile che gli viene proposto fin dalla prima infanzia, quello per l’appunto di Benjamin Franklin. Alcune favole erudite per buoni vecchi bambini e buone vecchie bambine costituisce una paradossale e grottesca parodia del birignao della comunità scientifica paludata che s’insedia in cattedra.

 

| La conclusione di questa emozionante e avvincente storia non si troverà né in questo né in nessun altro libro. La verità è che ho infilato il mio eroe in un tale cul de sac che non vedo proprio come possa riuscire a tirarlo fuori – e quindi me ne lavo le mani, e lascio che sia il protagonista a cavarsela da solo. | M. T.

 

TRADUZIONE:  Livio Crescenzi

PAGINE: 128

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-656-0 Collana:

Mark Twain è lo pseudonimo di Samuel Langhorne Clemens (1835-1910). Umorista, scrittore e conferenziere, Twain è considerato uno dei padri della narrativa americana. Tra i suoi numerosi capolavori, si ricordano Le avventure di Tom Sawyer (1876), Le avventure di Huckleberry Finn (1885), Un americano alla Corte di Re Artù (1889).