PROGETTI SPECIALI

logo
PROCESSO EICHMANN

Il progetto integrale degli atti processuali del processo Eichmann
ha preso vita attraverso 4 volumi di carattere antologico,
pubblicati dal 2014 al 2016

logo
MARK TWAIN OPERA OMNIA

Nel 2014 – dopo una serie di titoli sparsi pubblicati negli anni –
prende il via il progetto ambizioso e visionario di tradurre tutta l’opera di Mark Twain.
Il progetto non segue un ordine cronologico ed è curato da Livio Crescenz

logo
CENTOTRENTACINQUE
Collana diretta da Filippo Tuena

La collana centotrentacinque esce in occasione del cxxxv anniversario
della fondazione della casa editrice, con una tiratura di 135 copie
numerate con numeri arabi, più 15 con numeri romani e fuori commercio.
La collana è disponibile al pubblico sul sito della casa editrice.

Hal Newsom

HOPE: una speranza per il parkinson

12.00

Hal Newsom si è ritirato dal mondo della pubblicità all’età di 60 anni, dopo 35 anni trascorsi a scrivere pubblicità televisive, inserzioni su giornali e spot radiofonici. Ha sempre condotto una vita attiva dal punto di vista fisico, piena di sport agonistici e attività all’aperto. A 66 anni gli è stato diagnosticato il morbo di Parkinson. Sebbene rallentato dal Parkinson, non ha permesso alla malattia di far venir meno il suo entusiasmo per la vita. Oggi fa escursioni sulle montagne di Washington (non alla stessa altitudine di prima), discese libere (tranne le gobbe di cammello), jogging (a passo di lumaca) e va in bici per le vie di Seattle (non a forte velocità). Condivide le sue esperienze e opinioni con la speranza che queste possano aiutare a dare chiarimenti e infondere coraggio ad altre persone che si sono identificate in questo libro come Persone con Parkinson.
 
A CURA DI: Rachele Favetta e Patrizia Rauzi

ISBN: 978-88-6261-465-8 Collane: ,
Share this product!

Author

Hal Newsom - Ex amministratore delegato e membro dell’associazione Northwest Parkinson’s Foundation, con sede a Seattle, è impegnato attivamente nella divulgazione di informazioni sulla malattia; da qui nasce l’idea del testo H.O.P.E. dove Hal testimonia la sua esperienza personale e quella di altri malati e attraverso consigli e aneddoti cerca di infondere speranza e coraggio ai parkinsoniani e alle loro famiglie.