Mauro Scroccaro

I forti di Venezia – I luoghi del sistema difensivo veneziano

12.00

Tra le “tante Venezia” che si possono raccontare ce n’è una che nonostante la sua straordinaria unicità resta in gran parte da scoprire. È la Venezia della Piazza di Difesa Marittima, con il suo sistema composto di più di 100 manufatti, distribuiti tra la laguna, i litorali e l’immediata terraferma: vera e propria antologia a cielo aperto dell’architettura militare che va dal XV al XX secolo.
Fin dalla sua fondazione la difesa di Venezia è stata rappresentata dalle acque della laguna, ma col passare dei secoli la Serenissima realizzò presidi di difesa dapprima sui litorali, poi, con il crescere della potenza delle artiglierie, anche su isole interne alla laguna e, infine, per volere dei governi suoi successori (francesi, austriaci, italiani), tutto al suo intorno, potenziando l’esistente e aggiungendo nuove realizzazioni a protezione del porto della città e del suo importantissimo arsenale.
Ecco allora che la visita dei forti del campo trincerato di Mestre, degli ottagoni lagunari, delle batterie costiere o di torri telemetriche e campi di volo può diventare un modo nuovo di scoprire Venezia e la sua laguna.

 

« Esiste una Venezia fortificata che pochi conoscono. Assieme ne ripercorriamo la storia e ne riscopriamo la presenza in un ambiente che non finisce mai di riservare sorprese »

ISBN: 978-88-6261-407-8 Collane: ,
Additional Information

Mauro Scroccaro laureato in Storia a indirizzo contemporaneo. Dal 2000 collabora con Marco Polo System per conto del quale ha pubblicato “I forti alla guerra. La Piazza di difesa marittima di Venezia e il Campo trincerato di Mestre durante la prima guerra mondiale” (2011), “1848-1849 Cento svizzeri per i forti di Venezia. La Compagnia Cacciatori Svizzeri alle battaglie del risorgimento veneziano” (2012) e “Mestre in grigioverde. La terraferma veneziana durante la Grande Guerra” (2012).