Alfred Bertram Guthrie

Il sentiero del west

17.00

La celebrazione dello spirito pionieristico acquisisce con questo romanzo la dignità letteraria che gli spetta. Sequel de Il grande cielo, questo romanzo bellissimo – che valse a Guthrie il Premio Pulitzer traccia la rotta dei pionieri verso l’ovest incontaminato nel 1846. Dick Summers, in qualità di pilota di una carovana, guida un gruppo di coloni nel difficile viaggio dal Missouri all’Oregon. Con la sua prosa sensibile ma non sentimentale, Guthrie celebra le dure prove e i trionfi dei pionieri, rendendo omaggio alla grandezza del deserto occidentale, alla sua splendida natura e alla sua straordinaria gente.

 

| Più avanti nel tempo, si sarebbero guardati indietro, e si sarebbero domandati com’era possibile che tutto fosse scivolato via. Forse si sarebbero ricordati di un mattino, col fumo che si levava dai campi e il sole che spuntava nella nebbia dell’alba, si sarebbero ricordati dell’aria pungente e inebriante, rimpiangendo quei giorni e desiderando di averne potuto godere di più. | A.B.G.

 

TRADUZIONE DI: Nicola Manuppelli

PAGINE: 400

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-660-7 Collana:

A.B. Guthrie (1901-1991) è stato un romanziere americano, sceneggiatore, storico. Ha vinto il Premio Pulitzer per la narrativa nel 1950. Da Il grande cielo è stato tratto il film omonimo del 1952 diretto da Howard Hawks e interpretato da Kirk Douglas.