Michele Bentivoglio

Il viaggio di Theodore

14.00

Il protagonista di questa affascinante vicenda riceve in dono da un conoscente un album di fotografie scattate in Italia negli anni ’20. Affascinato dal potere delle immagini – reali e riprodotte nel libro – il narratore di questa storia parte in cerca dell’anonimo fotografo parigino autore degli scatti, addentrandosi in un’inchiesta che si trasforma presto in un’appassionante indagine sulle proprie origini e sulla propria identità.

| Nonostante gli inevitabili mutamenti che il tempo intercorso aveva operato nell’atmosfera che regnava nei luoghi, ero commosso dal fatto che la distanza temporale potesse in qualche modo essere annullata dal mio tentativo di occupare idealmente la stessa posizione del fotografo, in una coincidenza così perfetta da creare un collegamento tra il suo sentire e il mio. | M.B.

PAGINE: 144

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-118-3 Collana:

Michele Bentivoglio, architetto romano appassionato di restauro, vive e svolge la sua professione tra Roma e Parigi. Studioso della cultura ebraica, spirito curioso e cosmopolita, l'irrequietezza e la passione della scoperta di culture diverse lo spingono ad estendere il raggio dei suoi interessi con particolare ricorrenza in America latina e in Grecia. Questo romanzo rappresenta il suo esordio letterario.