PROGETTI SPECIALI

logo
PROCESSO EICHMANN

Il progetto integrale degli atti processuali del processo Eichmann
ha preso vita attraverso 4 volumi di carattere antologico,
pubblicati dal 2014 al 2016

logo
MARK TWAIN OPERA OMNIA

Nel 2014 – dopo una serie di titoli sparsi pubblicati negli anni –
prende il via il progetto ambizioso e visionario di tradurre tutta l’opera di Mark Twain.
Il progetto non segue un ordine cronologico ed è curato da Livio Crescenz

logo
CENTOTRENTACINQUE
Collana diretta da Filippo Tuena

La collana centotrentacinque esce in occasione del cxxxv anniversario
della fondazione della casa editrice, con una tiratura di 135 copie
numerate con numeri arabi, più 15 con numeri romani e fuori commercio.
La collana è disponibile al pubblico sul sito della casa editrice.

David Herbert Richards Lawrence

Inghilterra, mia Inghilterra

8.90

Il 18 agosto del 1914 compare su The Guardian un articolo a firma di Lawrence, un testo dedicato alla Grande guerra: “una guerra di macchine e di artiglieria, in cui gli uomini non sono altro che carne per quelle macchine.” Da quel testo, qui tradotto per la prima volta, Lawrence prende spunto per la stesura del lungo racconto Inghilterra, mia Inghilterra. Questa short story si apre con una meravigliosa descrizione di un’Inghilterra bucolica, per poi arrivare, attraverso un lento disfacimento, fino agli orrori della Prima guerra mondiale.
La fine di un mondo e la tragedia di un uomo: distruzione e autodistruzione attraverso la cieca remissione del proprio destino nelle mani di un superiore.
 
| All’improvviso, in alto nel buio, esplose un globo verdastro di luce e poi si intravide un cerchio magico di campagna immersa nell’oscurità, un magnifico ammasso di alberi, un prato verde, vivido. Il proiettile cadde e tornò il buio, e negli occhi rimase il tesoro di quella piccola visione apparsa nelle tenebre. | D.H.L.
 
TRADUZIONE: Francesca Cosi e Alessandra Repossi

PAGINE: 78

ISBN: 978-88-6261-392-7 Collana:
Share this product!

(Eastwood, 1885 - Vence, 1930), noto come D.H. Lawrence, romanziere, poeta, saggista, critico letterario, drammaturgo e perfino pittore, fu spesso perseguitato, censurato, mal interpretato dai suoi contemporanei, che arrivarono finanche a bollarlo come “pornografo”, tanto che L’amante di Lady Chatterley vide la luce nella sua versione integrale solo nel 1960 e valse alla Penguin un processo per oscenità. Figlio di un minatore e di un’insegnante, fu Ford Madox Ford che per primo ne pubblicò qualche opera sulla prestigiosa rivista The English Review, dando così il via alla sua carriera letteraria.