Herman Melville

Io e il mio camino

9.00

Nel 1850 Melville si trasferisce con la famiglia in una fattoria a Pittsfield: è proprio nel febbraio dello stesso anno che inizia a scrivere Moby Dick. Melville chiama la sua nuova casa Harrowhead e vi rimane tredici anni. Uno scorcio della sua vita domestica è descritto con grande ironia in questo testo, comparso per la prima volta sul Putnam’s Monthly. Qui il Melville scrittore lascia posto all’immagine di un vecchio burbero fumatore di pipa, in lotta per difendere l’amato, ingombrante camino dai progetti architettonici della moglie, vera pioniera della modernità.
 
| Io e il mio camino, due vecchi fumatori dalla chioma grigia, abitiamo in campagna. Quando accolgo i miei amici nella stanza sul retro resto in piedi accanto al mio camino, che risulta essere il vero padrone di casa. Non ho niente da obiettare per questo. In presenza dei miei superiori credo di saper stare al mio posto. | H.M.

 
TRADUZIONE: Franca Brea

PAGINE: 72

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-099-5 Collana:

(1819-1891) è stato scrittore, poeta e critico letterario. Autore nel 1851 del romanzo Moby Dick, tra i massimi capolavori dell'Ottocento, è considerato uno dei padri della letteratura americana.