Rudyard Kipling

L’uomo che voleva essere re

10.00

È la storia di due avventurieri, Peachy Carnehan e Daniel Dravot, narrata per bocca di un giornalista – forse da identificarsi con Kipling stesso. I due sono alla ricerca di informazioni sul Kafiristan, una regione a Nord dell’Afghanistan perché pensano di poter instaurare una monarchia in quel territorio. Travestiti uno da sacerdote e l’altro da servo, portando con loro dei fucili Martin-Henry, partiranno per la folle impresa sotto lo sguardo attonito del narratore. Tre anni più tardi, il narratore riceve la visita di un mendicante che si rivela essere Peachy Carnehan, il quale gli racconta di essere riuscito insieme al suo amico a diventare re del Kafiristan, a prezzo però di terribili conseguenze.
 
| Era un girovago e un vagabondo come me, eppure un fine intenditore di whisky. Raccontava di quanto aveva visto e fatto ai quattro angoli dell’Impero e di avventure in cui aveva rischiato la vita solo allo scopo di sfamarsi per qualche giorno. | R.K.
 
TRADUZIONE E PREFAZIONE: Angelica Chondrogiannis

PAGINE: 88

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-134-3 Collana:

Non ci sono altre informazioni su questo autore