PROGETTI SPECIALI

logo
PROCESSO EICHMANN

Il progetto integrale degli atti processuali del processo Eichmann
ha preso vita attraverso 4 volumi di carattere antologico,
pubblicati dal 2014 al 2016

logo
MARK TWAIN OPERA OMNIA

Nel 2014 – dopo una serie di titoli sparsi pubblicati negli anni –
prende il via il progetto ambizioso e visionario di tradurre tutta l’opera di Mark Twain.
Il progetto non segue un ordine cronologico ed è curato da Livio Crescenz

logo
CENTOTRENTACINQUE
Collana diretta da Filippo Tuena

La collana centotrentacinque esce in occasione del cxxxv anniversario
della fondazione della casa editrice, con una tiratura di 135 copie
numerate con numeri arabi, più 15 con numeri romani e fuori commercio.
La collana è disponibile al pubblico sul sito della casa editrice.

Lorenzo Molossi

La Lunigiana – Monografia inedita del 1852

18.00

L’Inchiesta sulla Lunigiana Parmense è stata compilata nel 1852 da Lorenzo Molossi per incarico governativo, al duplice scopo di conoscere i nuovi territori annessi al Ducato di Parma dopo la permuta del 1847, in cambio di Guastalla e degli altri territori parmensi d’Oltre Enza ceduti al Duca di Modena, e per raccogliere documentazioni economiche e giuridiche al fine di impugnare tale permuta sul piano Internazionale, come dannosa al Ducato ed al popolo parmense.
Il Duca Carlo III ed i suoi Ministri vennero influenzate dall’analisi di Molossi, al punto muovere passi verso la Corte di Vienna per rinegoziare il Trattato, ma l’uccisione del Duca Carlo III e la successiva confluenza unitaria di tutti questi territori col Piemonte, resero superata la richiesta. Rimasta inedita, l’Inchiesta ci offre ora in tutta la sua completezza uno spaccato irripetibile della Lunigiana, storico, geografico, politico, economico, produttivo, statistico, fatto da un Pontremolese, come Molossi, al quale l’amore per la patria natale non nasconde arretratezze e grandi potenzialità, ricchezze minerarie e boschive, fertilità della terra e dissesti idrogeologici ricorrenti. La monografia – condotta sugli insegnamenti di Melchiorre Gioja, Gian Domenico Romagnosi, Moreau de Jonnès – è un punto fermo per ogni riconsiderazione del percorso compiuto in questi 150 anni, testimonianza di una civiltà della carta, che non conoscendo l’informatica e le sue potenzialità, ci dà esempio non banale delle conoscenze di una età tra l’ultimo illuminismo ed il primo liberalismo.
 
PREFAZIONE
Lucia Baracchini
 
INTRODUZIONE
La vita di Lorenzo Molossi da documenti inediti a cura di Ercole Camurani

ISBN: 978-88-6261-309-5 Collana:
Share this product!

Lorenzo Molossi, nasce a Pontremoli il 3 aprile 1795, impiegato a 18 anni nell'Amministrazione del Ducato, ne diviene un alto funzionario responsabile dell'Ufficio di Statistica Ducale. Lega il proprio nome al primo Vocabolario Topografico dei Ducati, con i primi Cenni di statistica nel 1832. Coinvolto nel clima liberale ed unitario che respira la maggior parte della classe dirigente ducale, per tre volte viene ammonito e reintegrato nell'incarico, esempio del tollerante potere ducale, ma segnale certo d'essere portavoce dei malesseri e contrasti in seno allo stesso Governo di Maria Luigia prima e di Luisa Maria, poi. Dalle carte Molossi studiate per la prima volta emerge la complessità di una figura di studioso di maggiore dimensione del valente funzionario di Stato che conosciamo: agli albori della costituzione del Regno d'Italia si vede offrire la direzione generale della Statistica del nuovo Stato, costretto al rifiuto per l'incombente cecità. Il Congresso Internazionale di Statistica di Firenze del 1867 gli tributò un omaggio di grande rilievo, scrivendo di lui: con Camillo Cavour , Molossi , Zuccagni-Orlandini, Cattaneo e Correnti formano " une belle pleiade de célèbritès nationales".