Charles Chaplin

La mia autobiografia

21.90

La storia di un uomo venuto dal nulla che inventò il cinema.
Scritte fra il 1959 e il 1963 queste pagine sono incredibilmente dense e sentite: fluide e avvincenti come un romanzo, raccontano la storia dell’uomo venuto dal nulla che inventò il cinema.
Dentro c’è tutto Chaplin: le sue idee, il senso di tutto il suo lavoro, le sue battaglie, le sue donne, i suoi affetti, le sue avventure in un’America divorata dalla propria crescita. Un’epoca straordinaria, divisa fra le stelle del cinema e le luci di Hollywood, i viaggi, le amicizie e gli incontri con personaggi come Gandhi, Einstein, Roosevelt, Krusciov e Stravinskij. Ma è soprattutto la magia di una narrazione lineare, sobria, mai compiaciuta, a fare di questo testo un’opera anche letteraria.

 

<< Mentre puntavo verso il guardaroba, pensai di mettermi un paio di calzoni sformati, due scarpe troppo grandi, senza dimenticare il bastone e la bombetta.Non avevo la minima idea del personaggio.Ma come fui vestito, il costume e il trucco mi fecero capire che tipo era e cominciai a passeggiare su e giù, tutto impettito, dondolando il bastoncino, passando e ripassando davanti a lui. >>

 

TRADUZIONE: Vincenzo Montanari

PAGINE: 516

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-211-1 Collana:
Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La mia autobiografia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Charles Chaplin (Londra, 1889 - Corsier-sur-Vevey, 1977), è stato un attore, regista, sceneggiatore, compositore e produttore britannico, autore di oltre novanta film e tra i più importanti e influenti cineasti del XX secolo. La sua rapida ascesa cominciò nel 1914 (quando con la Keystone esordì nel mondo del cinema con il corto Per guadagnarsi la vita), ma già nel 1919 fondò la United Artists Corporation. Il personaggio che gli diede fama universale, fu quello del 'vagabondo' (The Tramp in inglese; Charlot in italiano, francese e spagnolo): l'omino dalle raffinate maniere ma vestito di stracci, con baffetti, bombetta e bastone da passeggio in bambù. Chaplin fu una delle personalità più creative e influenti del cinema. La sua vita lavorativa nel campo dello spettacolo ha attraversato oltre 75 anni.