Harry Grey

Ritratto di un gangster

16.00

Nella New York dell’America proibizionista, tra poliziotti corrotti, locali clandestini e alcool di contrabbando, gangster e mafiosi si spartiscono interi quartieri. Affari facili, appartamenti di lusso, belle ragazze: la Grande Crisi sembra lontana e ogni vizio è a portata di mano, basta avere soldi da spendere e una pistola in pugno. È il terreno d’azione ideale per un tipo senza scrupoli come Dutch Schultz, che vuole tutto e si prende tutto. Ma una volta raggiunta la meta, dovrà difendersi dal suo peggior nemico: se stesso.

| Da una parte c’era il mondo legale – il mondo degli stupidi. Nel mio mondo la vita era tutta un’altra cosa. Ero io a stabilire le regole. Per me il mondo era fatto di buon whiskey d’importazione, tanti soldi, belle donne. | H.G.

TRADUZIONE: Francesca Pratesi

ISBN: 978-88-6261-076-6 Collana:

Harry Grey è lo pseudonimo di Harry Goldberg, misterioso ex gangster e testimone d'eccezione della malavita newyorkese negli anni della Grande Depressione. È da una copia sgualcita di un suo romanzo che nasce il più grande capolavoro di Sergio Leone, C'era una volta in America. E dopo aver raccontato le vicende di Noodles, Max, Patsy, Cockeye e Dominic, Harry Grey ha scritto un altro romanzo mozzafiato, Ritratto di un gangster, fino a oggi mai pubblicato in Italia.