Jack London

Rivoluzione

8.90

Nel 1909 Jack London raccoglie tredici scritti e li manda in stampa con il titolo di ‘Revolution and Other Essays’. Sono articoli, saggi, storie – alcuni dei migliori scritti sui massimi sistemi della letteratura americana, la visione di uno scrittore che è soprattutto un uomo alla ricerca di un senso nell’evoluzione della specie, un senso della propria presenza all’inizio di un secolo che si apre. Ogni cosa descritta in queste pagine – da Rivoluzione alla fantapolitica di Goliah, dalle attualissime riflessioni di Gli altri animali, La dignità dei dollari, Il pericolo giallo, Il sonnambulo, Il pianeta si restringe, fino al toccante finale diCos’è la vita per me – è cosa vera perché semplice, diretta.
In London la rinascita verso una versione migliore di noi stessi, dopotutto, è sempre possibile.
 
| Questo è il mio orizzonte: attendo con ansia il tempo in cui l’uomo saprà conquistare un progresso che non sia solo materiale; il momento in cui l’uomo agirà guidato da un incentivo più alto di quello odierno, che è appunto lo stomaco. Continuo a credere nella nobiltà e nell’eccellenza dell’uomo. Credo che la dolcezza spirituale e la generosità sconfiggeranno la volgare ingordigia dei nostri giorni. | J. L.
 
TRADUZIONE: Davide Sapienza

PAGINE: 192

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-554-9 Collana:

(1876-1916) Nel corso della sua turbolenta giovinezza, è pirata, hobo vagabondo, cacciatore di foche e cercatore d'oro. Da queste avventurose esperienze, lo scrittore trae materiale prezioso per i suoi romanzi, capolavori come Il richiamo della foresta, Zanna Bianca, Martin Eden, John Barleycorn, Burning Daylight, La crociera dello Snark. Tra il 1900 e il 1916 scrive più di cinquanta libri, centinaia di racconti e numerosi articoli. Considerato uno dei grandi classici della letteratura, London è letto e tradotto in tutto il mondo.