PROGETTI SPECIALI

MARK TWAIN OPERA OMNIA

CENTOTRENTACINQUE

Jerome Klapka Jerome

Storie di fantasmi per il dopocena

9.00

La Vigilia di Natale, dopocena, gli uomini si siedono in cerchio attorno al camino a fumare la pipa, sorseggiando bicchieri di punch: non potrebbe esserci momento migliore per raccontarsi vecchie storie di fantasmi. D’altronde, se “è risaputo che a Natale tutti ne hanno già abbastanza di dover sopportare una casa piena di parenti vivi, senza bisogno che anche i fantasmi di quelli morti si mettano in testa di farsi una passeggiata” è anche vero che “i fantasmi vanno sempre a passeggio la Vigilia di Natale, e quando i vivi si riuniscono la Vigilia di Natale, finiscono sempre col parlare di fantasmi.”
Un piccolo capolavoro dell’umorismo inglese che, tra siparietti in cui l’alcol prende il controllo e racconti svagati di fantasmi piagnoni o dispettosi, celebra la notte più speciale dell’anno.
 
| Ogni volta che cinque, sei inglesi si raccolgono intorno a un fuoco, la Vigilia di Natale, incominciano a raccontarsi storie di fantasmi. Non siamo soddisfatti, la Vigilia di Natale, se ognuno non racconta i suoi aneddoti – autentici – sugli spettri. | J.K.J.
 
TRADUZIONE POSTFAZIONE: Paolo Cioni

PAGINE: 84

ISBN: 978-88-89397-91-6 Collana:
Share this product!

(1859-1927) è considerato uno dei maggiori umoristi inglesi. "Pensieri oziosi di una persona oziosa" è il suo primo vero romanzo di successo, immediatamente replicato dal celebre "Tre uomini in barca" (1889), che vende milioni di copie in tutto il mondo. Direttore di The Idler, mensile alla cui realizzazione contribuirono personaggi del calibro di Mark Twain e Conan Doyle, Jerome ha scritto numerosi romanzi e racconti, saggi e drammi per il teatro.