Ernest J. Gaines

Una lezione prima di morire

18.00

Si può insegnare qualcosa a un ragazzo che attende di essere giustiziato? Ambientato in una piccola comunità Cajun verso la fine degli anni ’40, Una lezione prima di morire è la storia di Jefferson, giovane nero accusato ingiustamente di omicidio e condannato a morte da una giuria di bianchi che lo considera poco più che un animale. Grant Wiggins è un giovane insegnante appena tornato nella piantagione in cui è cresciuto. Combattuto fra il dovere di restare e la voglia di andare via, Grant si lascerà convincere dalla zia e resterà per impartire al condannato la sua ultima lezione.
Giungeranno insieme a comprendere il semplice eroismo del resistere a ciò che è inevitabile.
Ernest J. Gaines scrive dei luoghi in cui è cresciuto, evocando con straordinario trasporto un’epoca e un mondo intero, regalando al lettore un libro chiave che ha già venduto più di un milione di copie.

| Volevo raccontare solo le cose che mi avevano fatto sentire bene. Gli sguardi sui visi, il modo in cui Jefferson aveva raccolto il sacchetto di noci e il quaderno e la matita, quando l’assistente era venuto per riportarlo nella cella. E, sebbene non camminasse dritto come avrei desiderato, il fatto che si fosse portato dietro il quaderno era una conquista altrettanto importante. | E.J.G.

TRADUZIONE: Nicola Manuppelli
PAGINE: 256

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-135-0 Collana:

Ernest J. Gaines nasce nel 1933 in Louisiana, al culmine della Grande Depressione. Testimone e vittima di parecchi episodi di razzismo, frequentò i primi sei anni di scuola presso la chiesa della piantagione dove viveva. In seguito si trasferì a Vallejo in California. Ha frequentato il corso di scrittura creativa di Stanford con Wallace Stegner e ha insegnato a Lafayette. Per due volte candidato al Premio Pulitzer e vincitore di numerosi altri premi letterari, è stato insignito della National Humanities Medal dal Presidente degli Stati Uniti. Autore di almeno tre acclamati bestseller mondiali è tradotto in francese, tedesco, spagnolo, russo e cinese. Attualmente vive con la moglie in Louisiana, nella piantagione dove è cresciuto.