Edgar Allan Poe

Vascelli fantasma

9.90

Accomunati dagli stessi temi i due racconti qui riuniti (Il manoscritto nella bottiglia e Una discesa nel Maelström) sono incentrati, ovviamente, sulla morte, di cui nessuno può fare l’esperienza per poi tornare a riflettervi sopra, ma nei confronti della quale Poe vuole suggerirci addirittura un’atavica, spaventosa ma irrinunciabile curiosità.

Durante un viaggio verso le isole della Sonda, una nave viene sorpresa da una tempesta. Per giorni la nave procede completamente in balia delle onde finché compare una gigantesca nave nera ove il protagonista viene catapultato. Qui verga il suo memoriale, che sarà ritrovato all’interno di una bottiglia. Il secondo è invece la storia di una graduale e terrificante discesa nei gorghi dell’immane riflusso delle acque marine, una trovata che ha qualcosa di grandioso e di orrido.
 
| E dopo un po’, divenni curiosissimo nei confronti del vortice stesso. Provai realmente il desiderio d’esplorare quell’abisso, perfino a costo del sacrificio che stavo per fare; e quello di cui più mi rammaricavo era che non avrei mai potuto raccontare ai miei vecchi compagni i misteri che stavo per disvelare. | E.A.P.
 
TRADUZIONE: Livio Crescenzi

PAGINE: 68

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-501-3 Collana:

(1809-1849) Nato a Boston, è considerato fra le figure più importanti della letteratura degli Stati Uniti e il fondatore del romanzo poliziesco. La sua opera divenne nota in Europa anche grazie a Charles Baudelaire. Morì povero e in circostanze misteriose.