John Fox Jr.

Vigilia di Natale sul fiume Lonesome

11.00

Cinque racconti ambientati nella zona dei Monti Appalachi, la fral log-cabin (caratteristiche costruzioni in tronchi) e le foreste innevate. Vendetta, pentimento, freddo e focolari accesi, è la stessa materia di cui sono fatte altre mille storie americane. John Fox, celebre per la sua attività giornalistica e per il suo romanzo Trail of the Lonesome Pine, confeziona racconti nitidi e incisivi, costruiti con maestria, utilizzando il dialetto della zona per i dialoghi: nel primo, che dà il titolo alla raccolta, è la vigilia di Natale ma nessuno lo sa, e un uomo uscito di prigione sta meditando la sua vendetta, nell’ultimo (Natale con Satana) un ragazzino gioca con il più intelligente e docile dei cani, che un proprietario precedente ha battezzato col nome di Satana…

 

| Solo una volta, da lontano, lungo quel sentiero buio tra i boschi, quella pista giallastra di fango che l’avrebbe condotto Dio solo sa dove – solo una volta Buck si guardò indietro. E scorse di nuovo quella luce vermiglia che scintillava debolmente nel chiarore lunare attraverso i fiocchi di neve che cadevano. | J. F. JR.

 

TRADUZIONE: Livio Crescenzi

PAGINE: 152

Condividi questo libro con gli amici

Email
ISBN: 978-88-6261-642-3 Collana:

John Fox Jr. (1862-1919) È stato un giornalista e scrittore statunitense. Nel 1892, il suo primo romanzo, A Mountain Europa, venne pubblicato a puntate sulla rivista Century, incontrando un grande successo. Il suo secondo romanzo, The Kentuckians, venne pubblicato nel 1898. Fox fu corrispondente a Cuba per la guerra ispano-americana. Sei anni dopo, partì per l’Asia, per documentare la guerra russo-giapponese. Ai primi del Novecento, Fox si dedicò essenzialmente alla scrittura di romanzi. Nel 1903 pubblicò The Little Shepherd of Kingdom Come; a questo seguì il suo libro più famoso, The Trail of the Lonesome Pine che entrò nei top ten del New York Times.