PROGETTI SPECIALI

MARK TWAIN OPERA OMNIA

CENTOTRENTACINQUE

Abraham Cahan

Yekl. Un racconto del ghetto di New York

10.00

Yekl è arrivato da qualche anno ed è già disperatamente ‘americanizzato’, nel vestire e nel modo di parlare – passioni sessuali comprese – quando si vede arrivare tutt’a un tratto la giovane moglie che aveva lasciato in Russia, che ancora è in tutto e per tutto un’ebrea ortodossa, timorata di Dio, con tanto di parrucca.
Ma la storia di Yekl è anche il racconto del mondo dei sarti nel ghetto di New York, animato da ebrei da poco sbarcati negli Stati Uniti.
Uno spaccato affascinante e imperdibile delle mille luci dell’ebraismo in America.

 

| Nei tre anni sul suolo americano aveva vissuto assai più di tre anni – anzi più dei ventidue anni della sua vita precedente – tanto che il suo passato gli sembrava come una sorta di sogno, che non voleva né bandire dalla memoria né era in grado di riconciliare con la realtà. | A. C.

 

A CURA DI: Livio Crescenzi

PAGINE: 156

ISBN: 978-88-6261-699-7 Collana:
Share this product!

Abraham Cahan (1860-1951) è stato uno scrittore, giornalista e politico russo di origine ebrea, naturalizzato statunitense. Cahan fu uno dei fondatori del giornale The Forward (in yiddish Farvertz) di cui fu direttore per quarantatré anni. Durante questo periodo si affermò come una delle voci più significative della comunità ebraica statunitense e del Socialist Party of America.